Ieri si è svolta a Pianopoli la quarta prova di Calabra Cup, valevole come “4° Trofeo Città di Pianopoli”, Campionato Regionale degli enti, 2° Memorial Franco la Sorte ed in ricordo di Antonio Scerra. Essa è stata organizzata dall'ASD Pianopoli Bike Team con la regia della UISP Calabria.

Sono partiti oltre 160 corridori e si sono dati battaglia in un circuito che si snodava per 17km circa e si ripeteva per diverse volte per poi, all'ultimo giro arrivare a Pianopoli con l'ultima salita di circa 3km.

Il vincitore è stato Pullano Gianluca (Gioventù Pacese), secondo Anile Concetto (OP Natura Team) e terzo Repici Anthony Matthew (Pedale del Golfo Club).
Qui tutte le classifiche.

Per Calabra Cup:
Leader Classifica Generale: De Gennaro Sandro (Marina di Rossano Club) (a pari merito con Parrello Aldo - Pane & Fantasia)
Gran Premio della Montagna: Fioravanti Moscato (Pane & Fantasia)
Traguardo Volante: Angelo Venuti (Pane & Fantasia).

Share

2 commenti su “Pullano si aggiudica la quarta prova di Calabra Cup a Pianopoli”

  • Buonasera, non essendo disciplinato da nessuna parte del regolamento, non capisco perché la maglia di leader sia stata assegnata a De Gennaro.
    La motivazione che a voce mi è stata data è che vale l’ultima prova.
    Mi sembra un criterio assurdo, essendo la classifica la sommatoria di più gare. In caso di ex-aequo a mio modesto avviso, si potevano seguire altri criteri più equi. Per esempio la somma dei tempi, essendo le gare tutte cronometrate (a Mottafollone sono arrivato 2 minuti avanti e a Pianopoli sono stato battuto per un decimo di secondo!!!). Oppure si potevano prendere i migliori piazzamenti assoluti delle 4 gare.
    A parte le considerazioni personali, ripeto che l’anomalia più grande è che non viene riportato nulla nel Regolamento. Secondo me la maglia doveva essere assegnata ad entrambi.

    • Buongiorno, è vero, purtroppo c’è stata questa anomalia. Per far si che altri episodi simili non accadano in futuro, è stato riunito un consiglio direttivo dove si parlerà di questo.

      Ci scusiamo per il disagio arrecato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *